Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

4. Principi generali

4.1. Servizio in rete

Un servizio in rete (di seguito anche solo “Servizio in rete”) è qualsiasi servizio che uno o più Soggetti erogatori, congiuntamente o disgiuntamente, mette a disposizione tramite il Punto di accesso telematico per la fruizione da parte degli utenti finali.

Un servizio in rete può consistere in, o comportare, sia un flusso da Soggetto erogatore a utente finale (es. una PA che deve comunicare un’informazione o un avviso di pagamento a un cittadino), che un flusso da utente finale a Soggetto erogatore (es. un cittadino che richiede a una PA la certificazione di uno stato o che invia un’istanza alla PA).

4.2. Punto di accesso telematico

Il Punto di accesso telematico è l’insieme dei sistemi e delle componenti tecnologiche sviluppate e gestite dal Gestore per la realizzazione del Punto di accesso telematico ai sensi dell’art. 64-bis del CAD.

I Soggetti erogatori DEVONO utilizzare le interfacce esposte dal Punto di accesso telematico per mettere a disposizione agli utenti finali i propri Servizi in rete tramite i canali messi a disposizione dal Gestore.

L’utente finale deve poter accedere al Punto di accesso telematico tramite un’interfaccia disponibile in versione mobile (vedi anche 5.2 Obiettivi di semplificazione e principio di “once-only” e “mobile-first”) e DOVREBBE poter accedere tramite un’interfaccia versione web, nonché tramite altri canali individuati dal Gestore.

Il Punto di accesso telematico rappresenta un canale complementare agli altri canali digitali già utilizzati dai Soggetti erogatori. Esso non si sostituisce in alcun modo ai Soggetti erogatori, che rimangono pertanto titolari dei dati in loro possesso, dei relativi trattamenti di dati personali e dell’erogazione dei relativi servizi, che restano nella loro disponibilità esclusiva.

4.3. Gestore

Il gestore del Punto di accesso telematico è la società PagoPA S.p.A., di cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri si avvale per la progettazione, lo sviluppo, la gestione e l’implementazione del Punto di accesso telematico in virtù e ai sensi dell’articolo 8, comma 2 e comma 3, del decreto legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito con modificazioni dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12.

Il Gestore opera in piena autonomia secondo le migliori prassi di mercato e tenuto conto dell’evoluzione tecnologica, anche in collaborazione con soggetti terzi, di natura pubblica o privata, e PUÒ intraprendere ogni iniziativa e/o misura funzionale al raggiungimento degli obiettivi ad essa affidati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

4.4. Soggetti erogatori

I Soggetti erogatori sono i soggetti che rendono fruibili uno o più Servizi in rete tramite il Punto di accesso telematico.

La messa a disposizione di Servizi in rete per il tramite del Punto di accesso telematico è obbligatoria per i soggetti di cui all’articolo 2, comma 2 del CAD, salvo comprovati impedimenti di natura tecnologica attestati dal Gestore ai sensi dell’articolo 64-bis, comma 1-ter del CAD. E’ fatta salva la possibilità di rendere fruibili i propri Servizi in rete anche per il tramite di altri canali, i quali DOVREBBERO essere progettati e sviluppati tenendo in considerazione l’obbligo di garantire l’integrazione e interoperabilità con il Punto di accesso telematico ai sensi dell’articolo 64 bis, comma 1 bis del CAD e comunque nel rispetto dei principi di economicità e efficienza dell’azione della Pubblica Amministrazione e in conformità con i principi del riuso.

Possono rendere fruibili i propri Servizi in rete tramite il Punto di accesso telematico anche soggetti diversi da quelli individuati dall’articolo 2. comma 2 del CAD, previa stipula di apposita convenzione con il Gestore, e nel rispetto delle presenti Linee guida.

4.5. Utenti finali dei Servizi in rete

I Servizi in rete DEVONO essere accessibili alle persone fisiche e POSSONO essere accessibili anche a persone fisiche che agiscono per conto di persone giuridiche, se debitamente delegati.

4.6. Documentazione tecnica

Il Gestore DEVE realizzare, mettere a disposizione dei Soggetti erogatori e curare il periodico aggiornamento della documentazione tecnica per l’integrazione tecnologica dei Servizi tramite API (di seguito anche “Documentazione API”) nel rispetto delle linee guida emanate da AgID ai sensi dell’articolo 71 del CAD, e nello specifico delle [LG INTEROP TEC] e [LG SICUREZZA].