Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

AGID_logo_carta_intestata-02.png

SPECIFICHE ATTUATIVE DEI CODICI IDENTIFICATIVI DI VERSAMENTO, RIVERSAMENTO E RENDICONTAZIONE

Allegato A alle «Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi»

Versione 1.3.1 - gennaio 2018

Premessa

Il decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, ha introdotto importanti norme volte a favorire l’azzeramento del “digital divide” e lo sviluppo dell’utilizzo della moneta elettronica. In particolare, il comma 1 dell’articolo 15 (Pagamenti elettronici) definisce una nuova formulazione dell’articolo 5 del CAD (Effettuazione di pagamenti con modalità informatiche) che indica le regole per l’effettuazione dei pagamenti a favore delle pubbliche amministrazioni imponendo di accettare «i pagamenti ad esse spettanti, a qualsiasi titolo dovuti, anche con l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione».

Al fine di dare pratica attuazione all’articolo 5, comma 4 del CAD l’Agenzia per l’Italia digitale, sentita la Banca d’Italia, ha pertanto reso disponibile il documento (di seguito Linee guida) che, nell’illustrare le modalità da adottare per l’effettuazione di detti pagamenti, rimanda a specifici documenti tecnici.

Le presenti Specifiche attuative rappresentano l’Allegato A alle citate Linee guida e devono essere utilizzate in combinazione con quest’ultime, nonché con il documento (Allegato B), documenti ai quali si rimanda per tutte le voci e gli argomenti qui non specificatamente indicati.

Nel seguito, indicheremo con la dicitura “Enti Creditori” le pubbliche amministrazioni o i gestori di pubblici servizi che, a vario titolo, sono creditori di somme nei confronti degli utilizzatori finali.

Come riportato nelle citate Linee guida, le presenti specifiche fanno riferimento agli standard internazionali SEPA che utilizzano il formato UNIFI ISO 20022.