Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

20. Utilizzo del marchio pagoPA

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha realizzato e registrato il marchio pagoPA attraverso la definizione di un logotipo atto a individuare i soggetti aderenti e attivi sul Sistema pagoPA, siano essi Enti Creditori (pubbliche amministrazioni, società a controllo pubblico o gestori di pubblici servizi), siano essi Prestatori di Servizi di Pagamento.

In particolare, l’Agenzia per l’Italia Digitale, nell’intento di agevolare l’utilizzatore finale, ha previsto la diffusione di tale logotipo per fare comprendere all’utenza con più immediatezza e facilità se un soggetto pubblico - in qualità di beneficiario - oppure un soggetto privato - in qualità di PSP - sia attivo sul Sistema pagoPA.

In considerazione della valenza strategica e legale del «Logo», anche al fine di evitare confusioni e/o frodi nei confronti della clientela privata, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha provveduto alla registrazione del logotipo presso le competenti amministrazioni al fine di garantire allo stesso logotipo una tutela a livello nazionale.

In merito, si segnala che nel caso in esame non siamo di fronte alla registrazione di un semplice marchio d’impresa ma a quella di un marchio collettivo, ossia di un marchio il cui uso può essere concesso a soggetti che siano adeguati all’erogazione di servizi coerenti e in linea con il marchio stesso.

In virtù della qualificazione come marchio collettivo, unitamente alla registrazione di un esemplare del marchio, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha registrato anche il Regolamento inerente l’uso del marchio collettivo registrato pagoPA, pubblicato sul sito istituzionale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, che avrà cura di aggiornarlo nel tempo.

Pertanto, sia gli Enti Creditori, sia i PSP, in sede di adesione al Nodo-SPC, e precisamente, con l’accettazione di quanto stabilito nelle Linee Guida e nei relativi allegati:

  • Dichiarano di avere preso visione del “Regolamento inerente l’uso del marchio collettivo registrato pagoPA”, nella versione pubblicata sul sito istituzionale dell’Agenzia per l’Italia Digitale e di accettare incondizionatamente quanto in esso stabilito;
  • Si obbligano a rispettare integralmente quanto previsto nel “Regolamento inerente l’uso del marchio collettivo registrato pagoPA”, nella versione pubblicata sul sito istituzionale dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

Sul sito istituzionale dell’Agenzia è disponibile la documentazione che regola l’utilizzo del logo pagoPA in tutte le versioni di esso disponibili.

Coloro che lo utilizzano per la prima volta, hanno l’obbligo di scegliere l’ultima versione disponibile del logo; tutti gli altri possono mantenere la precedente versione per il periodo necessario ad adeguarsi.