Aiutaci a costruire il futuro di Docs Italia. Rispondi al questionario per dare il tuo contributo

Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

11. Indice nazionale indirizzi PEC professionisti e imprese

Base dati di interesse nazionale come definita nel decreto legge 18 ottobre 2012 n. 179. E” possibile scaricare i metadati conformi al profilo DCAT-AP_IT per questa basi di dati in RDF/Turtle, RDF/XML e JSON-LD.

Denominazione ufficiale (titolo)

Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata

Acronimo

INI-PEC

Descrizione

INI-PEC è l’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata, istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

INI-PEC raccoglie tutti gli indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) delle imprese e dei professionisti presenti sul territorio italiano ed è pensato per chiunque abbia la necessità di contattare un professionista o un’impresa mediante l’uso della PEC. L’indice viene puntualmente aggiornato con i dati provenienti dal Registro Imprese, dagli Ordini e dai Collegi di appartenenza, nelle modalità stabilite dalla legge. L’art. 6 del D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i. (“Codice dell’Amministrazione Digitale”, o “CAD”), prescrive la possibilità da parte della Pubblica Amministrazione di utilizzare la PEC per ogni scambio di documenti e informazioni e, a tal fine, INI-PEC rende agevole il reperimento delle informazioni di imprese e professionisti che sono tenuti a possedere un proprio indirizzo PEC.

E’ possibile effettuare ricerche per singole posizioni, da portale, o in modalità massiva, mediante servizi di cooperazione applicativa (SPCoop) ed altri servizi evoluti disponibili per le pubbliche amministrazioni. Il Ministero dello Sviluppo Economico disciplina mediante propri decreti tempi e modalità della raccolta, dell’aggiornamento e dell’accesso agli indirizzi di posta elettronica certificata, messi a disposizione degli utenti tramite il portale INI-PEC. La gestione informatica del servizio è affidata dal Ministero dello Sviluppo Economico ad InfoCamere scpa.

L’INI-PEC è suddiviso in due sezioni denominate, rispettivamente, «Sezione Imprese» e «Sezione Professionisti». Ciascuna Sezione prevede informazioni e modalità di aggiornamento distinte. La Sezione Imprese è alimentata quotidianamente dal Registro delle Imprese con le informazioni relative alle imprese che risultano attive e che hanno provveduto al deposito del proprio indirizzo PEC. Sono escluse le PEC di soggetti iscritti al solo REA e le PEC di imprese cancellate dal Registro Imprese. La Sezione Professionisti è alimentata con trasferimento in via telematica da parte degli Ordini e Collegi professionali all’INI-PEC, degli indirizzi PEC relativi ai propri iscritti. Ai fini dell’aggiornamento delle informazioni della Sezione Professionisti, gli Ordini e Collegi professionali provvedono, con frequenza giornaliera, alla comunicazione per via telematica delle variazioni intervenute. Il portale INI-PEC rende disponibili agli Ordini e Collegi professionali funzioni puntuali e massive per il caricamento e l’aggiornamento degli indirizzi PEC dei propri iscritti.

L’interoperabilità della banca dati è garantita dall’esposizione dei servizi in SPCoop, che consentono la consultazione da parte delle pubbliche amministrazioni, secondo le disposizioni vigenti.

Amministrazione titolare

Ministero dello Sviluppo Economico (MISE)

Frequenza di aggiornamento

Quotidiana. Nel caso del vocabolario controllato previsto dal profilo DCAT-AP_IT: http://publications.europa.eu/resource/authority/frequency/DAILY

Punto di contatto

Servizio di supporto e assistenza, numero di telefono e contatti disponibili su sito INI-PEC (https://www.inipec.gov.it)

Norme di riferimento

  1. Decreto legislativo 7 marzo 2005, n.82 e s.m.i. («Codice dell’Amministrazione Digitale», o “CAD”), con l’articolo 6, introduce la possibilità da parte della Pubblica Amministrazione di utilizzare la PEC per ogni scambio di documenti e informazioni con i soggetti che ne hanno fatto preventivamente richiesta.
  2. Dl 29 novembre 2008, N.185 - convertito con modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009, n.2), all’articolo 16, viene introdotto l’obbligo da parte delle imprese e dei professionisti di dotarsi di un proprio indirizzo di PEC e di comunicarlo rispettivamente al Registro Imprese e agli Ordini o Collegi di appartenenza.
  3. Decreto legge 18 ottobre 2012, n.179 - convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n.221), all’articolo 5, commi 1 e 2, l’obbligo di dotarsi di un proprio indirizzo PEC e di comunicarlo al Registro Imprese viene esteso anche alle imprese individuali, siano esse nuove o già esistenti.
  4. Decreto 19 Marzo 2013- disciplina le modalità di raccolta, aggiornamento e accesso all’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI-PEC).

Conformità a standard

I servizi relativi alla banca dati in oggetto sono erogati, dal sito di Padova, in architettura logica e fisica di alta affidabilità e continuità operativa.

Il Data Center è protetto con architetture di Continuous Availability e Disaster Recovery. Lo SLA dei servizi si attesta sul 99,9% e i tempi di ripristino del secondo sito (a Milano) sono inferiori a 72 ore.

Certificazioni relative alla Progettazione, sviluppo, erogazione ed assistenza di servizi informatici per il trattamento sicuro di dati, documenti elettronici e identità digitali per le Camere di Commercio, le Pubbliche Amministrazioni e terzi:

  • ISO 9001:2008
  • ISO/IEC 27001:2013

Home page o pagina web di riferimento

https://www.inipec.gov.it/

Data di ultimo aggiornamento

21/7/2017

Benefici

INI-PEC raccoglie gli indirizzi PEC di imprese e professionisti presenti sul territorio italiano ed è pensato per chiunque abbia la necessità di contattare un professionista o un’impresa mediante l’uso della PEC.

Modalità di fruizione

L’accesso ad INI-PEC avviene tramite sito web ed SPCoop

Canali per il supporto ad amministrazioni e altri utenti

Servizio di supporto e assistenza, numero di telefono e contatti disponibili su sito INI-PEC (https://www.inipec.gov.it)

Open Data

Nessuna risposta fornita.

Tema di riferimento per i dati

Scienza e tecnologia. URI da utilizzare: http://publications.europa.eu/resource/authority/data-theme/TECH