Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

3.6. Conformità ai flussi di servizio

I criteri di conformità guidano alla corretta adozione dei flussi di servizio in termini di esperienza utente, sicurezza, performance e rispetto della normativa.

Per i Comuni che partecipano a bandi di finanziamento per l’aggiornamento del sito comunale, il DTD verifica a campione il rispetto dei requisiti di conformità tramite controlli automatizzati, parzialmente automatizzati e manuali.

Esperienza utente

1. L’utente può accedere alla procedura tramite identità digitale direttamente dalla scheda servizio

2. L’utente riceve una notifica di completamento al termine della procedura di richiesta del servizio

La notifica deve essere possibilmente presentata in modalità multicanale sfruttando le piattaforme già a disposizione del cittadino (es.: notifica in area riservata, mail, SMS)

3. L’utente può verificare tutte le informazioni inserite relative alla richiesta in una schermata di riepilogo

Il riepiligo viene presentato immediatamente prima della richiesta di conferma per la finalizzazione della procedura, in conformità con gli eGovernment benchmark 2020-2023

4. La procedura consente al’utente di utilizzare i dati già forniti al Comune, senza doverli inserire nuovamente

In conformità gli eGovernment benchmark 2020-2023, l”Art. 41 del CAD e le Linee guida AgID sull’interoperabilità tecnica delle Pubbliche Amministrazioni

5. L’utente può, in qualunque momento, salvare quanto già compilato e riprendere la procedura in seguito

Il tempo di disponibilità minimo garantito della bozza deve essere un anno, in confromità con gli eGovernment benchmark 2020-2023

4. L’utente può lasciare una valutazione sull’esperienza d’uso del servizio digitale al termine della procedura

In confromità con gli eGovernment benchmark 2020-2023

5. L’avanzamento e gli step necessari al completamento della procedura sono indicati chiaramente in ogni schermata, attraverso breadcrumbs navigabili che consentono di tornare indietro ed effettuare modifiche

6. L’utente può visionare lo stato della propria richiesta tramite area personale o un codice univoco di referenza

In confromità con gli eGovernment benchmark 2020-2023

7. La data di presa in carico della richiesta e la data ultima prevista per l’erogazione del servizio, secondo i termini massimi descritti dalla scheda servizio

8. Il sito utilizza le font indicate nella documentazione del modello di sito comunale

  • Conforme: Il sito usa esclusivamente le font indicate nel modello
  • Parzialmente conforme: il sito usa le font indicate nel modello, insieme ad altre
  • Non conforme: Il sito usa soprattutto o esclusivamente font non indicate nel modello

Funzionalità

9. L’utente può effettuare eventuali pagamenti in forma completamente digitale

In conformità con l”Art. 5 del CAD

10. L’utente può prenotare digitalmente un appuntamento presso l’ufficio di competenza

In conformità con gli eGovernment benchmark 2020-2023

Sicurezza

11. La procedura utilizza un dominio istituzionale

In conformità con il Regolamento AgID di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD “.gov.it”

  • Conforme: Il dominio è conforme alle regole AgID
  • Non conforme: il dominio non è conforme alle regole AgID

12. La procedura presenta cookie tecnici

13. La procedura presenta una dichiarazione di accessibilità nel footer

In conformità con le Linee guida AgID per la dichiarazione di accessibilità, le Linee guida AgID sull’accessibilità degli strumenti informatici, la Legge 9 gennaio 2004 n. 4, le Web Content Accessibility Guidelines (WCAG 2.1) e la Direttiva Reg. UE n. 2102/2016.

  • Conforme: La dichiarazione di accessibilità è nel footer e la certificazione è valida secondo le norme AgID
  • Non conforme: La dichiarazione di accessibilità non è presente nel footer, o è presente ma non è valida secondo le norme AgID

14. La procedura presenta l’informativa sul trattamento dei dati personali

In conformità con la normativa GDPR (Artt. 13 e 14, Reg. UE n. 679/2016)

  • Conforme: L’informativa è presente nel footer
  • Non conforme: L’informativa non è presente nel footer

Performance

15. La procedura presenta nel footer un “Piano di miglioramento del sito” che mostri, per ciascuna voce che impatta negativamente la performance, le azioni future di miglioramento della performance stessa, e le relative tempistiche di realizzazione attese

Nota

Solo nel caso di performance (media pesata di 6 metriche standard) inferiore a 50 secondo quanto calcolato e verificato dalla piattaforma PAdigitale2026 tramite le librerie Lighthouse

3.6.1. Raccomandazioni

Per migliorare ulteriormente l’esperienza degli utenti e garantire l’uso di tecnologie aggiornate, restano valide altre indicazioni di legge e buone pratiche.

1. Gli utenti possono effettuare l’accesso tramite identità digitale SPID o CIE

In conformità con la direttiva CAD: Sezione III (Identità digitali, istanze e servizi on-line), art. 64 e ss.

L’implementazione di questa funzionalità è finanziabile con l’adesione al bando 1.4.4 Adozione identità digitale

2. L’utente riceve una notifica di completamento della presentazione della richiesta tramite App IO

L’implementazione di questa funzionalità è finanziabile con l’adesione al bando 1.4.3 Adozione PagoPA e app IO.

3. L’utente può effettuare un eventuale pagamento tramite PagoPA

In conformità con gli Art. 5 e Art. 64 del CAD

Nel caso delle tipologie servizi a pagamento, pagamento dovuti, permessi e autorizzazioni è previsto uno step di pagamento. L’implementazione di questa funzionalità è finanziabile con l’adesione al bando 1.4.3 Adozione PagoPA e app IO.

4. La procedura usa tecnologie e infrastrutture cloud delineate nella Stategia Cloud Italia

L’uso di infrastrutture cloud consente un’erogazione più sicura, efficiente e scalabile della procedura di richiesta servizi. L’adozione di queste tecnologie può essere finanziato attraverso categoria “servizi informativi e open data” all’interno della misura 1.2 Abilitazione e facilitazione migrazione al Cloud.

5. La procedura consente all’utente di utilizzare i dati già forniti alle Pubbliche Amministrazioni e presenti nelle banche dati digitali nazionali (es. ANPR), senza doverli inserire nuovamente

In conformità con la direttiva CAD Art. 50, 50-ter e 60, e Linee Guida sull’interoperabilità tecnica delle Pubbliche Amministrazioni.

6. Il Comune mette a disposizione il software nel catalogo del riuso sotto licenza aperta

In conformità con le Linee Guida Riuso delle soluzioni e standard aperti e Acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni

  • Conforme: Il catalogo presenta i repository con i file sorgente
  • Non conforme: Il catalogo non presenta i repository con i file sorgente