Docs Italia beta

Documenti pubblici, digitali.

1. Introduzione alle linee guida di design

Partecipa anche tu

Da mercoledì 12 maggio è ufficialmente aperta la fase di consultazione delle nuove Linee guida di design per i servizi web della Pubblica Amministrazione. Condividi i tuoi suggerimenti, per partecipare c’è tempo fino al 14 giugno.

1.1. I cittadini al centro

Designers Italia considera le effettive esigenze degli utenti come punto di partenza per pensare, costruire e migliorare i servizi digitali. Grazie all’approccio human-centered è possibile:

  • coinvolgere cittadini e operatori in ogni momento del percorso progettuale, per capire le loro necessità, generare idee e validare le scelte progettuali in corso d’opera;
  • modellare i servizi digitali sulla base di esigenze concrete e risorse esistenti evitando sprechi, duplicazione di attività e creando servizi utili;
  • disegnare e sviluppare flussi di interazione chiari, che rispondano con efficacia alle necessità dei diversi utenti, generando un’esperienza d’uso positiva;
  • strutturare i contenuti in modo semplice, con uno stile comunicativo coerente e una strategia editoriale sostenibile nel tempo.

Designers Italia copre tutte le fasi di ideazione, progettazione, sviluppo e miglioramento progressivo dei servizi della Pubblica Amministrazione, abbracciando tutte le attività digitali della PA e definendo le modalità:

  • per una corretta allocazione delle risorse, basata sull’identificazione delle priorità e l’adozione di standard che evitano sprechi e duplicazioni di attività;
  • per la realizzazione di servizi digitali efficaci, moderni, che fanno risparmiare tempo e inutili complicazioni agli utenti.

Designers Italia rappresenta il punto di riferimento per la Pubblica Amministrazione e i propri fornitori, definendo un metodo di lavoro e una lista chiara di azioni da compiere anche nel rispetto degli specifici obblighi normativi. La Pubblica Amministrazione, anche attraverso i propri fornitori, è tenuta a perseguire i seguenti obiettivi e a realizzare le relative azioni.

Obiettivi Azioni chiave Linee guida Kit di riferimento
Focalizzarsi sulle priorità e tradurre gli obiettivi in indicatori misurabili Definire in modo esplicito obiettivi, destinari del servizio e stakeholder coinvolti nel processo di progettazione. Predisporre un set di indicatori per misurare l’efficacia del servizio Service Design

Co-design workshop

Human-centered KPI (in lavorazione)

In fase di progettazione o riprogettazione di un servizio, chiarire e rappresentare le future funzionalità del servizio Mappatura delle funzioni (user stories) del servizio e realizzazione di un prototipo Prototyping

User stories

Wireframe kit

UI Kit

Favorire il raggiungimento degli obiettivi anche attraverso il pieno coinvolgimento dei fornitori di servizi Inserire nei capitolati di gara un riferimento esplicito al rispetto delle linee guida per il design dei servizi e relativi riferimenti normativi Linee guida di design per i servizi digitali della PA  
Miglioramento progressivo di un servizio esistente Adottare un’organizzazio ne del lavoro orientata al miglioramento continuo delle soluzioni, anche attraverso attività di manutenzione evolutiva e ricorso a test A/B

Accessibilità

A/B Test

A/B Test
Rendere i servizi accessibili a tutti gli utenti, secondo un principio di inclusività Rendere accessibili aspetto, contenuti, struttura, comportamento secondo i requisiti di legge Accessibilità  
Permettere all’utente di raggiungere in modo semplice le informazioni e i servizi desiderati, secondo criteri comuni alla intera PA Progettare, prototipare e testare l’architettura informativa del servizio, adottando i criteri standard di organizzazione delle informazioni della PA Architettura dell’Informazione

Information Architecture

Wireframe kit

Rendere i contenuti trovabili dagli utenti sui motori di ricerca Produrre contenuti utilizzando le regole SEO previste nelle linee guida SEO SEO
Semplificare il linguaggio dei siti della Pubblica amministrazione e dei documenti amministrativi Pubblicare contenuti e documenti sul web rispettando gli obblighi normativi e utilizzando le regole contenute nella guida al linguaggio Linguaggio Content Kit
Comprendere i bisogni a cui il servizio intende dare risposta. Osservare come gli utenti interagiscono con il servizio Condurre interviste agli utenti e test di usabilità

Usabilità

Ricerche qualitative

User Interviews

Usability test

Analizzare esperienza d’uso del sito da parte degli utenti mediante i dati delle visite relative al servizio offerto Utilizzo di un sistema di web analytics e interpretazione dei dati quantitativi Web analytics Kit Web analytics
Costruire, con un risparmio di tempi e costi, interfacce utente facili da usare, anche su dispositivi mobile Utilizzare lo UI kit della PA per progettare l’interfaccia del sito. E” possibile utilizzare direttamente il kit di sviluppo Bootstrap Italia UI Kit

Web development kit

UI Kit

Utilizzare soluzioni comuni per tipologie di enti in modo da ridurre tempi, costi ed essere più efficaci Utilizzare starter kit specifici per tipologie di enti, quando disponibili all’interno delle linee guida Kit di sviluppo e design

Kit per i siti web dei comuni

Kit per i siti delle scuole (in lavorazione)

Offrire ai cittadini un’esperienza di autenticazione ai servizi e di pagamento facile e comune ai diversi servizi della pubblica amministrazione Prevedere un’esperienza d’uso basata sulle piattaforme abilitanti (es. spid, pagopa) Normativa

UI Kit

Wireframe kit

Gestire i dati dei cittadini nel rispetto della privacy e del GDPR Includere nel processo di progettazione di un servizio i temi GDPR in un’ottica privacy by design (informativa, cookies, ecc.) In corso di pubblicazione GDPR KIT (in lavorazione)

Per discutere sul design dei servizi pubblici è disponibile il nostro forum. Per collaborare alle linee guida è possibile usare gli strumenti descritti di seguito.

1.2. Sviluppo collaborativo

Le linee guida sono un documento pubblico, e chiunque può partecipare al processo di revisione e aggiornamento attraverso gli strumenti messi a disposizione attraverso GitHub, in particolare le issues (per le discussioni) e le pull request (per le proposte di modifica).

I contenuti delle linee guida sono scritti in file .rst e possono essere aggiornati via GitHub. Qui è disponibile una guida alla sintassi RST.

Altre risorse per l’editing in formato .rst:

Le linee guida di design hanno senso solo se viste come un sistema in continua evoluzione, che segue le roadmap pubblicate in ciascuna delle sezioni di Designers Italia. Solo adottando un’ottica di miglioramento continuo possiamo sperare di renderle efficaci e utili per tutte le Pubbliche Amministrazioni. Poiché le linee guida evolvono continuamente (diciamo con frequenza mensile) diventa fondamentale introdurre il versionamento che consente di tenere traccia delle diverse release nel tempo. Grazie al versionamento, chi realizza siti aderenti alle linee guida può fare riferimento ad una precisa versione (da citare, ad esempio, quando si partecipa ad un bando di gara).

1.3. Version control e release della documentazione

Le linee guida beneficiano del version control system di GitHub, per cui esiste una traccia pubblica di tutte le modifiche effettuate e dei relativi autori. Le linee guida di design adottano un sistema di release basato sui tag di GitHub. Ogni release è etichettata secondo un sistema basato su anno e versione. Le versioni sono espresse attraverso un numero progressivo. Il sistema delle release è in vigore dal 2017, quindi la prima release delle linee guida è 2017.1 (prima release del 2017). I nuovi contenuti e le modifiche a contenuti esistenti dopo essere approvati vengono pubblicati nella versione «bozza» delle linee guida, disponibile per una discussione pubblica e revisione da parte della community ma priva di valore ufficiale. Solo successivamente, in occasione di una nuova release delle linee guida, il team di Designers Italia decide di consolidarle e farle confluire, dopo eventuali modifiche, nella versione ufficiale stabile delle linee guida.

1.4. Stile della documentazione

Le linee guida sono scritte seguendo la style guide di redazione dei testi pubblici. In particolare:

  • linguaggio semplice e comprensibile ad un pubblico ampio;
  • brevità e uso di elenchi;
  • ricorso ad esempi, meglio se supportati da immagini e link.

1.5. Consultazione della documentazione

La documentazione è disponibile su Docs Italia, la piattaforma di gestione della documentazione pubblica creata da Team per la Trasformazione Digitale. Tutti i documenti di Docs Italia possono essere fruiti anche in formato .epub e .pdf.

1.6. Kit di sviluppo e di design

Il progetto di design dei servizi pubblici digitali prevede che oltre al rilascio di linee guida ci sia il rilascio di kit di sviluppo e di design per i siti pubblici (ad es. icon kit, kit di sviluppo, ecc.). I kit - e la documentazione dei kit - possono essere citati all’interno delle linee guida, ma non sono contenuti all’interno di questo repository. I kit sono espressione delle linee guida, ma il versionamento delle linee guida e quello dei kit sono processi indipendenti.

Vai ai kit per il design dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione

Vai ai kit di sviluppo